Attività di interesse

    CounselingMeditazioneReikiRegressioniCristalloterapiaBuddhismo


     

    I CHACKRA E LA LORO FUNZIONE

    3 anni ago · · Commenti disabilitati su I CHACKRA E LA LORO FUNZIONE

    I CHACKRA E LA LORO FUNZIONE

    Per le tradizioni orientali il corpo umano è composto da molteplici livelli di energia sia fisici che “sottili”.

    Nei testi sacri buddhisti ricorre il concetto per cui ogni essere non è solamente una creatura dotata di un corpo fisico che utilizza per correre, per camminare, per mangiare e in generale per vivere.

    L’esistenza umana di conseguenza non si esaurisce in questa evidente fisicità, al contrario possiede anche un corpo sottile chiamato “corpo di vajra” (vajrakõya), regolato da flussi di energia sottile distribuiti lungo dei canali soprannominati “nadi”, al cui interno vi sono centri energetici denominati “chakra”.

    L’energia che si accumula nei chakra ci consente di avere un’attività intellettuale, emotiva e spirituale: ogni chakra ha una propria sfera d’influenza, che si estende equamente sulla struttura fisica e sulla condizione mentale e psicologica.

    La parola “chakra” ha origine da un termine sanscrito che significa ruota o vortice di energia, la cui traduzione delinea una rappresentazione chiara ed efficace di questi punti: l’immagine del vortice (pensiamo ad un mulinello attivo in un corso d’acqua) esprime in modo perfetto il carattere dinamico dei chakra, che compiono un movimento ininterrotto.

    Questi centri energetici sono in diretta connessione con determinate ghiandole del nostro sistema endocrino, quindi risultano coinvolti nella regolazione di importanti processi vitali del corpo: quando sono bloccati tutto il sistema energetico è ostacolato e il corpo umano ne risente anche a livello psicofisico.

    Fin dall’antichità ad ogni chakra viene attribuito un preciso colore dello spettro cromatico: i colori associati ad ogni centro sono molto importanti, poiché ognuno di questi possiede una propria frequenza vibrazionale e di conseguenza è in grado di sviluppare un’energia differente ed unica nel suo genere.

    È essenziale dunque, quando si lavora per sbloccare un chakra, visualizzare mentalmente il colore associato a quel determinato centro energetico.

    Per riequilibrare i chakra esistono molteplici tecniche basate sulla meditazione, sui cristalli, su esercizi e movimenti fisici, sul massaggio, sui colori e sugli aromi: tra quelle elencate la meditazione è senza dubbio la pratica più efficace.

    Una volta riequilibrati, i chakra rilasciano energia che si trasforma in potere creativo, in piacere sessuale e in potenziamento delle proprie doti naturali.